Seggiolino auto per bambino e neonato - da quando? Quale scegliere?

7 min

Seggiolino auto per bambino e neonato - da quando? Quale scegliere?

Poche persone sanno che il seggiolino auto è uno dei primi acquisti per un bambino appena nato - è indispensabile per tornare a casa dall’ospedale. Ogni genitore si chiede: quale seggiolino auto è il migliore per il mio figlio? La risposta a questa domanda è semplice - sicuro. Ma cosa significa? A questa domanda purtroppo non c’è una risposta semplice. Ma state tranquilli - man mano vi aiuteremo a scegliere il miglior seggiolino auto.

Perché si dovrebbe usare il seggiolino auto - le norme relative al trasporto dei bambini in macchina

Vero che in nessun altro luogo il bambino non si sente più sicuro che nelle vostre braccia? Sì, a patto che non andiate in macchina. Il seggiolino auto è il luogo più adatto per il bimbo durante i viaggi in macchina. Trasportare il bambino nel seggiolino lo protegge completamente. Prima di tutto gli garantisce la sicurezza nel caso dell’urto laterale e nello stesso tempo riduce il rischio di spostamento del piccolo passeggero sotto le cinture durante le collisioni frontali. 

Le norme stradali sono chiare: non si possono trasportare i bambini senza un apposito seggiolino auto. Inoltre, il seggiolino auto deve essere installato correttamente. Questo significa che non può essere smontato o fissato in maniera incompleta durante i percorsi in macchina. Deve essere premuto contro il sedile per non ondeggiare da un lato all'altro. Un seggiolino auto ben fissato è stabile e fermo.

Fino a che età o altezza usare il seggiolino auto

Fino a poco fa in Polonia c’era una norma che stabiliva che il genitore fosse obbligato a trasportare  nel seggiolino auto i bambini fino a 12 anni. Da qualche tempo la legge dice qualcos’altro. Ora non importa quanti anni ha il bambino - conta la sua altezza. Tutti i bambini di altezza inferiore a 150 cm devono viaggiare in un seggiolino auto. C’è un’eccezione a questa regola - quando il bambino supera il limite di peso (36 kg) ed ha almeno 135 cm di altezza.

Le norme relative al trasporto di bambini nel seggiolino auto in altri paesi

Bisogna sapere - in particolare se volete fare dei viaggi più lontani insieme al bambino - che all’estero possono essere in vigore altre norme relative al trasporto di bambini in macchina che vanno rispettate. Com’è la situazione in Germania, Francia, Spagna, Italia e in Gran Bretagna? Ecco la nostra breve guida.

Le norme in Germania

In Germania i bambini fino a 3 anni devono necessariamente viaggiare in un seggiolino auto, quelli più grandi possono essere allacciati sul sedile posteriore con speciali cinture di sicurezza adatte alle dimensioni del bambino. Le norme sono applicabili ai bambini fino a 12 anni di vita o entro i 150 cm di altezza.

Norme in Francia

In Francia i bambini fino a 3-4 anni di vita devono viaggiare in un seggiolino auto, quelli più grandi, fino a 10 anni, devono viaggiare in un seggiolino o su una speciale seduta. I bambini più grandi devono viaggiare con le cinture allacciate, adatte alla loro altezza.

Le norme in Spagna

In Spagna le norme stabiliscono che i bambini devono viaggiare nei seggiolini auto adatti alla loro altezza fino ai 12 anni di vita e almeno 135 cm di altezza.

Norme in Italia

In Italia l’età non importa per quanto riguarda il trasporto dei bambini in macchina. Quello che conta, come in Polonia, è la loro altezza. Il bambino deve viaggiare in un seggiolino auto o su una speciale piattaforma fino a 150 cm di altezza.

Norme in Gran Bretagna

In Gran Bretagna importa solo l’altezza dei bambini e non la loro età. Devono viaggiare su speciali piattaforme o in un seggiolino auto fino a 135 cm di altezza.

Il neonato dorme in macchina su un seggiolino auto grigio di Kinderkraft, rivolto nel senso di marcia, e la madre sorridente lo allaccia con le cinture di sicurezza.

Tipi di seggiolini

Il primo contatto con i seggiolini auto può essere intimidatorio. Quanti colori, funzioni, dimensioni, chiusure! Come caprili tutti?! Niente panico - vi spiegheremo tutto. Dalla nostra guida imparerete: quali categorie di peso sono disponibili sul mercato, quali sono le opzioni di montaggio dei seggiolini, come adattare il seggiolino alla propria macchina, quali sono le protezioni aggiuntive e a cosa prestare attenzione per scegliere il miglior seggiolino auto. In più, vi mostriamo i più importanti test di sicurezza come ADAC o Stiftung Warentest, vi spieghiamo una serie di definizioni come il sistema ISOFIX, RWF o la cintura TOP TETHER, vi facciamo vedere che i seggiolini usati non vanno utilizzati e vi mostriamo i relativi rischi.

Categorie di seggiolini - categorie di peso

In primo luogo dovete stabilire quanto pesa il vostro bambino. Se lo sapete già, vedete le categorie di seggiolini, perché sono suddivisi in base al peso dei bambini. In sostanza i seggiolini si suddividono in 5 gruppi di peso:

  • gruppo 0 (fino a 10 kg);
  • gruppo 0+ (fino a 13 kg);
  • gruppo I (da 9 fino a 18 kg);
  • gruppo II (da 15 fino a 25 kg);
  • gruppo III (da 22 fino a 36 kg).

Forse direte: ho visto con i miei occhi i seggiolini con altre fasce di peso! È vero - ci sono anche quelli che possono accompagnare il bambino dal primo viaggio fino a 150 cm di altezza! Combinano diverse categorie di peso e permettono di cambiare meno spesso i seggiolini. Questa è una soluzione più economica e questi seggiolini si adattano bene ai corpi dei bambini che crescono grazie ad una speciale regolazione.

Quando cambiare il seggiolino per uno più grande? Quando il bambino dovrebbe passare ad un altro seggiolino?

Come possiamo essere sicuri che è venuto il momento per cambiare il seggiolino auto in macchina? Soprattutto - non sempre bisogna avere fretta. In particolare nel caso di un neonato - il bambino dovrebbe viaggiare nel suo primo seggiolino più tempo possibile, ovvero fino ad avere il peso adatto per usare i seggiolini del gruppo successivo.

Poi, passare alle categorie successive è diverso - in quel caso rimandarlo non è consigliabile. Ancora il fattore determinante è il peso del bambino, ma bisogna prestare attenzione anche ad altri dettagli - la distanza tra la parte superiore della testa dalla parte superiore del seggiolino e il modo in cui si posizionano gli spallacci. La regola è semplice: gli spallacci non dovrebbero uscire da sotto le spalle del bambino. Perciò, se gli spallacci si posizionano male sulle spalle del bambino - bisogna cambiarli!

In macchina, il papà - l'autista si gira verso il bambino di pochi anni seduto dietro di lui su un seggiolino auto di Kinderkraft, che si sta divertendo.

Come adattare il seggiolino alla macchina?

Un’altra cosa a cui fare attenzione scegliendo il seggiolino è la vostra macchina. Non tutti i modelli del seggiolino sono compatibili con tutte le auto. Un buon modo - ossia una necessità - è provare il seggiolino prima di prendere la decisione finale. Può rivelarsi che sul sedile posteriore le cinture montate sono troppo corte o il seggiolino non è compatibile con la forma del sedile. Questo non può essere verificato a occhio e croce e una prova vi può risparmiare un errore costoso.

Può essere che nella nostra macchina non c’è il sistema di ancoraggio ISOFIX, la gamba di sostegno del seggiolino preferito non è compatibile con la macchina, non ci sono gli elementi di ancoraggio per la cintura TOP TETHER e in più il bambino si sentirà a disagio durante i viaggi con l’opzione RWF. Non è chiaro? Vi spiegheremo tutto con parole semplici!

Come montare il seggiolino auto? Modalità  di montaggio

Scegliendo un seggiolino ideale, vedrete molte opzioni. Tutte vanno considerate. I seggiolini auto possono essere suddivisi in base alle modalità di fissaggio al sedile posteriore della macchina. Alcuni si fissano con le cinture di sicurezza della macchina. Altri invece vengono montati con uno speciale sistema chiamato ISOFIX. L’opzione con le cinture è più universale e permette di installare il seggiolino in ogni macchina con cinture di sicurezza a tre punti. I seggiolini auto con sistema di ancoraggio ISOFIX sono considerati più sicuri perché offrono un ancoraggio più stabile e permettono di evitare gli errori di montaggio.

ISOFIX – che cos’e?

ISOFIX è un sistema speciale che permette di installare in maniera veloce e ferma il seggiolino auto nella macchina. Il seggiolino è dotato di agganci speciali ISOFIX che vengono fissati negli elementi di ancoraggio tra la seduta e lo schienale del sedile auto. Scegliendo un seggiolino, vedete se la vostra macchina è dotata di agganci necessari. Nei modelli prodotti dopo il 2013 questi sono uno standard, ma le macchine più vecchie possono esserne prive. ISOFIX viene apprezzato per la maggiore sicurezza e comfort. I seggiolini montati in questo modo sono fissati più stabilmente. I seggiolini con sistema di ancoraggio ISOFIX sono dotati di indicatori di installazione corretta che offre la sicurezza che il seggiolino è stato installato correttamente. Si monta più facilmente e si può fissare il seggiolino in maniera molto più veloce in un’altra macchina - ovviamente se entrambe le macchine sono dotate di appositi agganci.

Gamba di sostegno e di supporto per il seggiolino - che cos’è?

Non tutti i seggiolini auto con il sistema ISOFIX sono uguali. Alcuni modelli sono dotati in più di un supporto che aumenta la stabilità del seggiolino - una gamba speciale che si poggia sul pavimento del veicolo. Questa soluzione offre una maggiore stabilizzazione del seggiolino e riduce il rischio di un montaggio scorretto (come un elemento dell’intero sistema ISOFIX). Le gambe telescopiche hanno un’altezza regolabile e sono dotate di un indicatore di posizionamento corretto.

Cintura TOP TETHER - che cos’è?

L’opzione che aumenta in modo aggiuntivo la sicurezza è la cintura TOP TETHER che lega la parte posteriore del seggiolino con il punto di ancoraggio che si trova nella macchina. La funzione della cintura TOP TETHER è quella di ridurre lo spostamento del seggiolino intorno all’asse dell’ancoraggio ISOFIX nel momento dell’incidente. Analogamente al sistema ISOFIX nei modelli prodotti dopo il 2013, il sopra menzionato punto di ancoraggio è uno standard, ma i modelli più vecchi possono esserne privi. Perciò prima di decidervi di acquistarlo, controllate se potrete usare questa opzione.

RWF (contro il senso di marcia) - che cos’è? I seggiolini RWF sono più sicuri?

Ci è rimasto da decifrare un ultimo nome misterioso - RWF. Non è nient’altro che l’abbreviazione di „rearward-facing”, cioè “contro il senso di marcia” il che significa la posizione del seggiolino auto nella macchina. Perché questo è importante? Viaggiare contro il senso di marcia offre al bambino la sicurezza di ben cinque volte maggiore che la posizione nel senso di marcia! I test effettuati presso l’istituto VTI hanno dimostrato che i seggiolini RWF presentano un rischio di lesioni minore del 92% nel caso di collisione. Si consiglia di trasportare i bambini contro il senso di marcia fino ai 3-4 anni di vita. Secondo l’omologazione ECE R44 bisogna trasportare in questo modo i bambini di peso inferiore a 9 kg e secondo la norma i‑Size i bambini entro i 15 mesi di vita.

Non dovete decidervi subito di trasportare il bambino solo contro o solo nel senso di marcia. In commercio ci sono i seggiolini omologati per montarli in entrambe le direzioni. Potete trovare anche quelli che permettono di girare il seggiolino grazie ad una base speciale. È un’opzione molto utile - prendetela in considerazione! - grazie ad essa potrete inserire più facilmente il bambino nel seggiolino e cambiare la sua posizione rispetto al senso di marcia.

Certificazioni dei seggiolini auto - test d’impatto

Le questioni menzionate sono estremamente importanti - se non le prendete in considerazione, non sarete contenti della vostra scelta. Tuttavia c’è qualcosa di molto più importante - la sicurezza. Non tutti i seggiolini offrono la stessa garanzia di protezione del bambino nel caso di incidente. Ci sono molti enti che sottopongono i seggiolini agli speciali test di impatto. Grazie ai risultati sappiamo come si comportano nel caso di urto. Le enti che sottopongono i seggiolini ai test non informano i produttori sull’ammissione ai test. I produttori non possono neanche chiedere di controllare i loro prodotti. Questo mira a garantire l’indipendenza e una maggiore credibilità di queste enti di prestigio. È interessante notare che i test di questi seggiolini si effettuano solo una volta, in collaborazione tra diverse enti. Solo dopo ogni ente organizzatore pubblica i risultati con una valutazione.

ADAC

Il più famoso e prestigioso è il test ADAC tedesco che valuta il comportamento dei seggiolini nel caso di urto, ma anche la stabilità di ancoraggio, la facilità di fissaggio, lo spazio per il bambino, il peso e anche la mancanza di sostanze nocive nei materiali usati. I test ADAC sono considerati quelli più rigorosi e perciò il loro risultato viene visto come l’informazione più importante sulla qualità e sulla sicurezza del seggiolino auto. I seggiolini valutati ottengono le seguenti note: 1.0-1.5 è la nota più alta, a 4.6-5.5 – è la più bassa. Possiamo vantarci che il nostro seggiolino ONETO3 è stato inserito nella classifica creata dall’ente nella primavera 2020 tra i tre migliori prodotti per bambini nella fascia d’altezza: 75-150 cm!

Stiftung Warentest

Un’altra ente un po’ meno popolare in Polonia che testa i seggiolini per bambini è Stiftung Warentest. In Germania invece quasi il ⅓ dei clienti si basa proprio sulle sue indicazioni e il 93% dei tedeschi adulti conosce questo istituto[i]. Stiftung Warentest valuta la sicurezza generale, ma anche le questioni come la facilità d’uso del seggiolino, le sostanze chimiche o l’ergonomia.

ÖAMTAC

L’organizzazione ÖAMTC è un club automobilistico, motociclistico e turistico austriaco, un equivalente del tedesco ADAC. Si occupa anche di valutare la sicurezza dei seggiolini auto, la facilità d’uso, l’ergonomia o le sostanze nocive contenute.

TASS INTERNATIONAL

TASS INTERNATIONAL è invece una principale ente olandese con agenzie in 11 paesi in tutto il mondo che si occupa di test d’impatto specialistici. Tutti i seggiolini auto del marchio Kinderkraft sono sottoposti ai test d’impatto presso TASS INTERNATIONAL. Sono anche testati da rinomati laboratori INTERTEK per quanto riguarda la sicurezza dei materiali usati nella fabbricazione del rivestimento. Sono anche dotati della certificazione dell’omologazione ECE R44.04.

Valutazioni positive dei seggiolini Kinderkraft

I seggiolini auto del marchio Kinderkraft sono anche valutati positivamente da riviste professionali come la tedesca “Alle Beste” che ha inserito il seggiolino MYWAY nella sua classifica. Il nostro seggiolino ha ricevuto una raccomandazione positiva dei genitori e degli esperti indipendenti della rivista. 

Seggiolini auto di seconda mano - ne vale la pena?

L’acquisto di un seggiolino auto di seconda mano può sembrare un’opzione allettante. Tuttavia gli specialisti sconsigliano questa soluzione. I seggiolini auto hanno la loro durabilità. Il materiale si logora. Se vi decidete di comprare un seggiolino auto di seconda mano, non sapete mai quando è stato comprato e per quanto tempo è stato usato. Non sapete neanche se è stato coinvolto in un incidente - ogni seggiolino incidentato dovrebbe essere sostituito subito. Inoltre, il rivestimento del seggiolino si adatta alla forma della schiena del bambino e si può posizionare male sul piccolo corpo del nuovo passeggero.

In conclusione - come scegliere un seggiolino auto?

Come trovare quell’unico e miglior seggiolino? Dovete prendere in considerazione alcuni aspetti: il peso del bambino, la modalità di montaggio e ovviamente le note nei test - perché la sicurezza è fondamentale. Ma ricordatevi anche delle condizioni della vostra macchina e delle preferenze individuali - il comfort o semplicemente l’aspetto. Da ora il seggiolino vi accompagnerà in tutti i viaggi. Dovete fare amicizia.

[i] https://pl.wikipedia.org/wiki/Stiftung_Warentest, 23.05.2021.

Recensioni(0)

Il tuo commento: